ROMA, 2 feb. –Stiamo diventando uno Stato bancocentrico di stampo stalinista, uno Stato a tutela dei più forti: banchieri, burocrati e apparati istituzionali. Tutto a discapito di imprese private e famiglie”.

Lo afferma Gianpiero Samorì, esponente di Forza Italia e presidente dei Moderati in Rivoluzione.

“Continuando in questo modo – spiega Samorì – si impoverirà tutto il ceto medio, le forze produttive, le piccole e medie imprese. Questo non un modello di vita che i liberali, i conservatori, i cattolici e in generale le persone di buon senso, possono appoggiare e accettare”.

“Stiamo scivolando nell’oligarchia – conclude Samorì – un’oligarchia di banchieri, burocrati e apparati istituzionali. Questa è la peggiore forma di governo che ci possa essere perché alla fine dell’oligarchia c’è sempre una dittatura. E allora, ci si chiede dove siano finite le voci etiche dei famosi pensatori e dell’intellighènzia italiana, sempre troppo distratti  quando si tratta di attaccare i veri poteri forti”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>