cronoprogramma Renzi

ROMA, 28 nov. – “Questo Governo è paragonabile a un uomo o una donna di una certa età che ricorrono eccessivamente alla chirurgia estetica: si può migliorare nell’immediato ma poi l’età riesce perché è insita nella persona, come la crisi economica oggi è insita nella nostra società”.

Così Gianpiero Samorì, esponente di Forza Italia e presidente del Mir Moderati in Rivoluzione.

Renzi continua a nascondere la realtà sotto un tappeto di menzogne ma queste presto si paleseranno. Quando una persona non trova lavoro, vede i propri figli non trovare lavoro, vede il contesto in cui vive peggiorare di giorno in giorno e si accorge che l’intero Paese è in ginocchio, a quel punto quella persona non può non rendersi conto che gli stanno raccontando delle storie. Ed è a quel punto che il fantastico mondo di Renzi inizierà a perdere consenso” spiega Samorì.

“A quel punto – continua Samorì – anche i media, se non vorranno perdere credibilità e lettori, dovranno iniziare a raccontare la realtà e a riposizionarsi per non essere travolti da un’apologia alla quale non crederà più nessuno”.

  1. Enzo Ambrosanio says:

    Fin dalla sua nascita il Mir è l’unica formazione politica che ha impostato il suo programma con una visione limpida, coerente e organica evidenziando quelli che sono i presupposti fondanti per la rifondazione dello sviluppo economico dell’Italia. Basta osservare che, giorno dopo giorno, si sentono vari politici citare proposte che appartengono da tempo al programma del Mir, vedi soprattutto il Pres. Berlusconi ma anche molti economisti neutrali. Il problema del Mir è che non ha sufficiente visibilità nei media ai quali fa più comodo presentare al pubblico personaggi di minori capacità, meno seri ma più popolari.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>