Roma, 13 mar. –Un anno fa si parlava tanto di spending review, poi non se ne è fatto più nulla. Il problema è che se non si avvia subito una riduzione significativa dei costi di funzionamento dello Stato nella spesa corrente ci sarà sempre più bisogno di ricercare risorse nei cittadini e, in particolare, in quelli onesti che pagano le tasse”.

Lo afferma Gianpiero Samorì, esponente di Forza Italia e presidente del Mir – Moderati in Rivoluzione.

“Oggi – continua Samorì – lo Stato sta bruciando tutti i risparmi derivati dall’abbassamento dei tassi d’interesse sul debito pubblico e contemporaneamente, alzando la percentuale di aliquote, sta bruciando anche i risparmi dei lavoratori italiani”.

“Della gravità della cosa – conclude Samorì – se ne accorgeranno tutti i cittadini una volta che i tassi d’interesse torneranno a crescere e la pressione fiscale aumenterà nuovamente”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>