Samorì sulla Disoccupazione in italia

I dati dell’Istat sono un piccola boccata d’ossigeno per un malato che non vuole guarire. La coperta delle percentuali, che qualcuno sbandiera come fosse la rivoluzione copernicana, è sempre corta. L’Italia resta sempre agli ultimi posti in Europa per quanto riguarda la disoccupazione generale e si piazza dietro a paesi da poco entrati, come la Croazia o dietro a paesi dove la crisi sembra irreversibile, come la Grecia.

Bisogna guardare in faccia la realtà, le riforme volute da Renzi e dal centrosinistra non hanno dato i risultati sperati e devono essere completamente riviste.

Gianpiero Samorì

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>